Post

Visualizzazione dei post da marzo 11, 2012

Buon compleanno Italia

Immagine
MARZO 1821
Di: Alessandro Manzoni

 Soffermàti sull’arida sponda, Vòlti i guardi al varcato Ticino, Tutti assorti nel novo destino, Certi in cor dell’antica virtù, Han giurato: Non fia che quest’onda Scorra più tra due rive straniere; Non fia loco ove sorgan barriere Tra l’Italia e l’Italia, mai più!
L’han giurato: altri forti a quel giuro Rispondean da fraterne contrade, Affilando nell’ombra le spade Che or levate scintillano al sol. Già le destre hanno stretto le destre; Già le sacre parole son porte: O compagni sul letto di morte, O fratelli su libero suol.
Chi potrà della gemina Dora, Della Bormida al Tanaro sposa, Del Ticino e dell’Orba selvosa Scerner l’onde confuse nel Po; Chi stornargli del rapido Mella E dell’Oglio le miste correnti, Chi ritogliergli i mille torrenti Che la foce dell’Adda versò,
Quello ancora una gente risorta Potrà scindere in volghi spregiati, E a ritroso degli anni e dei fati, Risospingerla ai prischi dolor: Una gente che libera tutta, O fia serva tra l’Alpe ed il mare; Una d’arme, di lin…

Lasciate che la vita vi spettini!

Immagine
Lasciate che la vita vi spettini! Oggi ho imparato che bisogna lasciare che la vita ci spettini, perciò ho deciso di vivere la vita con maggiore intensità. Il mondo è pazzo. Decisamente pazzo... Le cose buone, ingrassano. Le cose belle, costano. Il sole che ti illumina il viso, fa venire le rughe. E tutte le cose veramente belle di questa vita, spettinano... - Fare l'amore, spettina. - Ridere a crepapelle, spettina. - Viaggiare, volare, correre, tuffarti in mare, spettina. - Toglierti i vestiti, spettina. - Baciare la persona che ami, spettina. - Giocare, spettina. - Cantare fino a restare senza fiato, spettina. - Ballare fino a farti venire il dubbio se sia stata una buona idea metterti i tacchi alti stanotte, ti lascia i capelli irriconoscibili ...
Quindi, ogni volta che ci vedremo, avrò sempre i capelli spettinati...
Tuttavia, non dubitare che io stia vivendo il momento più felice della mia vita. E' la legge della vita: sarà sempre più spettinata la donna che scelga il primo vagonci…

Schegge d'Italia

Immagine
IL LAGO DI RESIA
Il Lago di Resia (Reschensee in tedesco) è un lago alpino artificiale situato in val Venosta a 1.498 m nel comune di Curon Venosta (BZ), a nord del vicino lago di San Valentino alla Muta.  Presso il passo di Resia si trovavano tre laghi naturali: il lago di Resia, il lago di Curon detto anche lago di Mezzo (ted. Grauner See o Mittersee) e il lago di San Valentino alla Muta. La costruzione di una grande diga nel 1950 unificò i primi due precedenti laghi e sommerse l'antico abitato di Curon Venosta che venne ricostruito più a monte. 163 case e 523 ettari di terreno coltivato a frutta furono sommersi. Se ne ricavò il bacino dell'attuale lago, lungo 6 km e largo 1 km nel punto di massima larghezza.  La cima del vecchio campanile di Curon (Graun) emerge dalle acque ed è tuttora visibile. In inverno, quando il lago gela, il campanile è raggiungibile a piedi. Una leggenda racconta che in alcune giornate d'inverno si sentano ancora suonare le campane (che invece furo…

La Bohème

Immagine
La terza puntata della Bohème


una puntata speciale con la famosa aria "...che gelida manina"!
Rodolfo (sfiduciato) Non sono in vena. (Si bussa timidamente all'uscio.) Chi è là?
Mimì (di fuori) Scusi.
Rodolfo (alzandosi) Una donna!
Mimì Di grazia, mi si è spento il lume.
Rodolfo (Corre ad aprire.) Ecco.
Mimì (sull'uscio, con un lume spento in mano ed una chiave) Vorrebbe... ?
Rodolfo S'accomodi un momento.
Mimì Non occorre.
Rodolfo (insistendo) La prego, entri. (Mimì, entra, ma subito è presa da soffocazione.)
Rodolfo (premuroso) Si sente male?
Mimì No... nulla.
Rodolfo Impallidisce !
Mimì (presa da tosse) Il respir... Quelle scale... (Sviene, e Rodolfo è appena a tempo di sorreggerla ed adagiarla su di una sedia, mentre dalle mani di Mimì cadono candeliere e chiave.)
Rodolfo (imbarazzato) Ed ora come faccio?... (Va a prendere dell'acqua e ne spruzza il viso di Mimì.) Così ! (guardandola con grande interesse) Che viso da malata! (Mimì rinviene.) Si sente meglio?
Mimì (con un f…