Post

Visualizzazione dei post da maggio 13, 2012

Turandot

Immagine
TURANDOT DI G. PUCCINI « Chi quel gong percuoterà apparire la vedrà bianca al pari della giada fredda come quella spada è la bella Turandot! » (Coro, atto I) Turandot è un'opera in 3 atti e 5 quadri, su libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni, lasciata incompiuta da Giacomo Puccini (morto il 29 novembre 1924) e successivamente completata da Franco Alfano.

La Trama In Cina, in un mitico "tempo delle favole", viveva una bellissima e solitaria principessa (Turandot), nella quale albergava lo spirito di una sua antenata violentata e uccisa. Da ciò nasceva l'orrore di Turandot per gli uomini. Il popolo di Pechino e l'Imperatore suo padre (Altoum) le facevano però pressioni affinché si sposasse. Ella finì per accettare  ma ad una condizione: sposare solamente il giovane nobile che sarebbe stato in grado di sciogliere i tre enigmi da lei proposti: “Chi fallirà, però, morirà decapitato”.
L'opera si apre con l'ennesima testa che cade, quella del giovane Princip…

La Bohème

Immagine
L‘ultima struggente puntata della Bohème [ Part 11 ]


Mimì (Apre gli occhi, vede che sono tutti partiti e allunga la mano verso Rodolfo, che gliela bacia amorosamente.) Sono andati? Fingevo di dormire perché volli con te sola restare. Ho tante cose che ti voglio dire, o una sola, ma grande come il mare, come il mare profonda ed infinita... (Mette le braccia al collo di Rodolfo.) Sei il mio amore e tutta la mia vita!
Rodolfo Ah, Mimì, mia bella Mimì!
Mimì (Lascia cadere le braccia.) Son bella ancora?
Rodolfo Bella come un'aurora.
Mimì Hai sbagliato il raffronto. Volevi dir: bella come un tramonto. «Mi chiamano Mimì, il perché non so...».
Rodolfo (intenerito e carezzevole) Tornò al nido la rondine e cinguetta. (Si leva di dove l'aveva riposta, sul cuore, la cuffietta di Mimì e gliela porge.)
Mimì (gaiamente) La mia cuffietta... Ah! (Tende a Rodolfo la testa, questi le mette la cuffietta. Mimì fa sedere presso a lei Rodolfo e rimane colla testa appoggiata sul petto di lui.) Te lo rammenti …

Don Giovanni

Immagine
DON GIOVANNI DI MOZART
Don Giovanni (titolo originale: Il dissoluto punito ossia il Don Giovanni) è un'opera lirica in due atti di Wolfgang Amadeus Mozart. Il Don Giovanni è considerato uno dei massimi capolavori della storia della musica, della cultura occidentale e dello stesso Mozart.
I personaggi sono: Don Giovanni: nobile cavaliere molto licenzioso che passa la vita a sedurre le donne (baritono o basso). Leporello: servitore di Don Giovanni. Trascrive le conquiste amorose del suo padrone su un catalogo (basso-baritono o basso). Commendatore: il Signore di Siviglia e padre di Donna Anna; all'inizio dell'opera sarà ucciso da Don Giovanni poi tornerà sotto forma di statua per punirlo (basso o basso profondo). Donna Anna: figlia del Commendatore e promessa sposa di Don Ottavio (soprano). Don Ottavio: promesso sposo di Donna Anna (tenore). Donna Elvira: nobile dama di Burgos abbandonata da Don Giovanni. Donna Elvira lo cerca affinché si penta delle sue malefatte (soprano o mezzosop…

Carmen

Immagine
CARMEN “Sulla piazza Ognuno passa, Ognuno viene, ognuno va; Che buffa quella gente! Gente buffa! Gente buffa!”

È un'opera lirica in quattro atti di Georges Bizet su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy ispirato alla novella omonima di Prosper Mérimée. La prima rappresentazione fu all'"Opéra Comique" di Parigi il 3 Marzo 1875 mentre la prima rappresentazione italiana avvenne al Teatro Bellini di Napoli il 15 novembre 1879.

La trama in breve: Don Josè è un giovane brigadiere, la madre vorrebbe farlo  fidanzare con Micaela, ragazza semplice del suo paese.  Ma lui si lascia sedurre dalla sigaraia Carmen,  irretito e affascinato dalle danze della bella Carmen, finisce per lasciarla fuggire dal carcere in cui era rinchiusa e per questo viene punito. Quando in seguito si rivedono, lei lo convince a disertare per seguirla; nonostante la malandrina sia attratta anche dal torero Escamillo. Lui segue lei sui monti, dai contrabbandieri, ma l’idillio è di breve durata, lui è geloso e …

Streaming Isole

Immagine
ISOLE All'interno di una casa canonica sulle Tremiti, in Puglia, ha inizio una storia d'amore, sotto lo sguardo – prima indignato, poi complice – di un anziano parroco. È su quelle isole che si incontrano per caso Ivan (Ivan Franek), immigrato clandestino, Martina (Asia Argento), ragazza che si rifiuta di parlare, e don Enzo (Giorgio Colangeli), il suo tutore. I rapporti tra i tre si evolvono rapidamente, tra imbarazzi ed ostacoli (rappresentati soprattutto da Wilma, la sorella di don Enzo). Ma sarà infine proprio l'anziano sacerdote a legittimare e dare dignità a quell'amore. E ORA GUARDA ISOLE

AIDA

Immagine
Se vi dico Aida, cosa vi viene in mente?
No vi prego, vi scongiuro non mi dite Aida Yespica, non è assolutamente di lei che vi voglio parlare. No, no, no…vi voglio parlare di Verdi, dell’Arena e di una fantastica opera chiamata Aida. « Celeste Aida, forma divina, mistico serto di luce e fior » (Radamès, atto I) Il 24 dicembre 1871 debuttò al Cairo la più classica delle opere verdiane. Aida è una principessa etiope catturata e condotta in schiavitù in Egitto. Radamés, un comandante militare, combattuto nella scelta tra il suo folle amore per Aida e la sua fedeltà al Faraone. Radamés è amato da Amneris, la figlia del Faraone, gelosa del fatto che il bel comandante non ricambi i suoi sentimenti preferendogli la sua schiava. Nonostante Radamés finga di amare Amneris per salvare Aida dalla schiavitù, egli viene scoperto e condannato a morte per tradimento. Aida decide allora di nascondersi nella cripta, in cui il comandante viene seppellito vivo,  per morire con lui e restargli accanto fino …