Poesie brevi

ALLA FORMICA 
Chiedo scusa alla favola antica,
se non mi piace l'avara formica.
Io sto dalla parte della cicala
che il più bel canto non vende, regala.
Gianni RodariFilastrocche in cielo e in terra, 1960/72

MATTINA
M'illumino
d'immenso.
Giuseppe UngarettiAllegria di naufragi, 1931

STASERA
Balaustrata di brezza
per appoggiare stasera
la mia malinconia.
Giuseppe UngarettiAllegria di naufragi, 1931

SOLDATI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie.
Giuseppe UngarettiAllegria di naufragi, 1931


FALSA INDICAZIONE
Confine, diceva il cartello.
Cercai la dogana. Non c’era.
Non vidi, dietro il cancello,
ombra di terra straniera.
Giorgio CaproniIl muro della terra, 1975




L'ARIA
L'aria è quella roba leggera
che ti gira attorno alla testa
e diventa più chiara quando ridi.
Tonino GuerraI bu, 1972



PIANTO
Più bello il fiore cui la pioggia estiva
lascia una stilla dove il sol si frange;
più bello il bacio che d’un raggio avviva
occhio che piange.
Giovanni PascoliMyricae, 1891-1903

TEMPORALE
Un bubbolìo lontano...
Rosseggia l’orizzonte,
come affocato, a mare:
nero di pece, a monte,
stracci di nubi chiare:
tra il nero un casolare:
un’ala di gabbiano.
Giovanni PascoliMyricae, 1891-1903

IO VIVERE VORREI ADDORMENTATO 
Io vivere vorrei addormentato
entro il dolce rumore della vita. 
Sandro PennaPoesie, 1939

Commenti

Post popolari in questo blog

I CONNETTIVI TESTUALI NELLA LINGUA ITALIANA

Esclamazioni e Interiezioni

Le supertizioni degli italiani!