Post

Visualizzazione dei post da maggio 26, 2013

Il Garum

Immagine
Un brivido nel piatto! Il Garum
Se l’idea di mangiarvi un piatto aromatizzato con una salsina d’interiora di pesce e pesci decomposti non rientra nelle vostre ambizioni allora forse le seguenti notizie non vi interesseranno. Magari invece siete dei palati alla Indiana Jones, sempre pronti a lanciarvi in avventure culinarie che lasciano il segno; in quest’ultimo caso il Garum è quello che fa per voi. E vi dico di più, con un po’ di coraggio il Garum potete prepararvelo da soli.

Ma andiamo con ordine, il Garum è una salsa liquida a base di interiora di pesce e pesce salato che gli antichi romani aggiungevano praticamente a qualsiasi pietanza, primi, secondi, dolci…il Garum per i romani ci stà bene su tutto! Da dove avessero preso la ricetta, non ci è dato saperlo esattamente ma gli storici ipotizzano che questa sia da far risalire ai greci, infatti in greco garos o garnon (γάρον), era il nome di un pesce i cui intestini venivano utilizzate per produrre diversi condimenti.

Le notizie su questa…

Il funerale

Immagine
COME IO ERO, TU SEI, COME IO SONO TU SARAI!

Che aria da funerale! = Che aria triste che hai!
Ok lo so, ora avete letto il titolo di questo post e vi state già “grattando”, facendo spergiuri…in effetti è un tema un po’ particolare!
Un po’ di tempo fa abbiamo parlato di morte, la morte in musica, la morte nella poesia e poi proverbi e modi di dire. A conclusione naturale del tema non poteva che esserci un post che parli di riti funebri, in Italia il rito funebre, lo svolgimento dei funerali, è normato dal DPR 285/90  la maggior parte delle norme in esso contenute regolano per lo più l’aspetto sanitario, ossia le norme di sicurezza epidemiologica, invece per quanto riguarda il rito in sé, esiste una regolamentazione molto esigua. In generale in Italia i funerali avvengono nei due-tre giorni seguenti alla morte, al contrario in Germania ad esempio si può arrivare alla settimana. Si può scegliere un rito civile o religioso, entrambi vengono organizzati da un’azienda di pompe funebri, che provved…

LITTLE TONY- PALCOSCENICO TRA LE NUVOLE

Immagine
CUORE MATTO - LITTLE TONY / FILM COMPLETO – 1967 Che fatica dare la scalata al successo nel mondo delle canzonette! Tony Martelli ha una bella voce e così si guadagna qualche lira cantando nei locali notturni. Ha anche la passione delle automobili sportive e ogni tanto fa il meccanico-pilota in una squadra di corse. Talvolta si arrangia perfino come comparsa in film western. 

ZUM ZUM ZUM / LITTLE TONY / FILM COMPLETO – 1969 LA TRAMA Little Tony, Romeo canterino. Tony e Rosalia, vicini di casa in un paesello del Sud, si amano di un amore semplice, ma sincero. Sono ostacolati però dalle rispettive famiglie, specie dal padre di lei che preferirebbe come genero il figlio della padrona di casa. Tony allora, per forzare la situazione, e con la complicità della madre, "rapisce" Rosalia.

CIAO LITTLE TONY

Immagine
Lunedì 27 Maggio la musica italiana ha perso uno dei suoi grandi protagonisti. Little Tony, al secolo Antonio Ciacci (nato a Tivoli il 9 febbraio 1941 – morto a Roma, 27 maggio 2013), è stato un cantante sammarinese nato in Italia, interprete di numerosi successi come Cuore matto e 24mila baci, cantata in coppia con Celentano e classificatasi seconda al Festival di Sanremo del 1961. Cittadino della Repubblica di San Marino poiché di famiglia sammarinese da sette generazioni, e con i genitori entrambi originari di Chiesanuova, ha tuttavia vissuto quasi sempre in Italia, senza mai richiedere la residenza nella Repubblica Italiana. Cittadino onorario della città di Tivoli dal 2007, aveva cominciato sin da giovane a dedicarsi alla musica, mietendo un successo dopo l’altro. Noi non vogliamo ricordarlo con tante parole nostre…ma con quelle delle sue canzoni più popolari.
24 mila baci

Con 24 mila baci oggi saprai perché l'amore vuole ogn'istante mille baci mille carezze vuole all'ora c…

I fiori, modi di dire, proverbi e linguaggio!

Immagine
MODI DI DIRE SUI FIORI
Cosa sia un fiore non mi dilungo a spiegarvelo, credo che sia uno dei primi concetti e delle prime parole che si imparano da bambini o quando si studia una lingua straniera. Oggi vi presento i modi di dire, i proverbi e il significato che viene attribuito ai vari fiori…pronti, partenza, via!
Modi di dire sui fiori: a fior di...: significa sulla superficie di qualcosa, usato in genere con espressioni come “a fior d'acqua”, “a fior di pelle” e simili. Esser tutto fiori e baccelli: essere o anche solo apparire in condizioni particolarmente floride e prosperose. Il fior fiore: indica la parte migliore di qualcosa. Il fiore degli anni: l'età giovanile. In fiore: essere el momento del massimo splendore, e in particolare nella pienezza della gioventù. Un fior di ...: indica un esemplare particolarmente ben riuscito di qualcosa, o persona che eccelle in un dato campo o presenta una determinata qualità. A volte viene usato in senso ironico. Essere il fiore all'occhiell…