Passa ai contenuti principali

I FIORI BLU DI SICILIA


Nuovi amici!
Oggi voglio presentarvi dei nuovi amici di ItaliaBenetti, una scuola d’italiano che si trova in una delle più belle città d’Italia, in un’isola fantastica, la Sicilia.
La scuola “I fiori blu di Sicilia” è a Palermo, proprio in centro, in Via Houel 19, è stata fondata nel 2005 ed è una delle poche scuole dell’isola ad occuparsi principalmente di corsi di italiano per stranieri.
Il punto di forza di quest’ottima scuola è di collegare i corsi per l’apprendimento della lingua italiana ad una Vacanza Culturale con un programma di visite ed intrattenimenti molto ricco e interessante.  Ciascuno studente, se lo desidera, può prendere parte a serate culinarie e cinematografiche, visite di siti archeologici greco-romani, gallerie d´arte, gite in barca, escursioni botaniche e visite guidate nelle ville, chiese, musei della nostra città di Palermo.

La scuola è accreditata dall’Università di Pisa, ed è sede di esami DITALS, la
certificazione per l’insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Il team dei Fiori blu di Sicilia diretto dalla Dottoressa Teresa Bevilacqua è formato da docenti di madre lingua, specializzati nell’insegnamento della lingua italiana a stranieri.

E una scuola che riserva agli studenti tutto il calore e la semplicità che denotano da sempre la Sicilia, una terra ospitale, bella e solare, permettendo ai suoi “ospiti” di apprendere la lingua italiana in un ambiente familiare e rilassato, trascorrendo piacevoli ore di lezione e occupando il tempo libero in tante attività culturali e di svago,  speciali, si pensi alle vicine spiagge con l’acqua blu di Mondello e Sferracavallo, che si trovano a soli 10 minuti dal centro di Palermo.

I fiori blu di Sicilia faranno  della vostra  vacanza-studio  un’esperienza

meravigliosa e indimenticabile.

Le vostre vacanze non saranno più solo mare, natura, arte, buona cucina, ma anche un nuovo modo per imparare o migliorare il vostro italiano vivendo un’immersione totale nella cultura italiana e siciliana.

I docenti della scuola sono tutti laureati e di madre lingua italiana.
I Fiori blu di Sicilia offre corsi di italiano per stranieri per tutti i livelli linguistici, dal principiante al corso di perfezionamento per i più avanzati.
 I  livelli fanno riferimento al Quadro Comune EuropeoA1–A2;B1-B2;C1-Avanzato.


Il primo giorno di corso inizia con un test d’ingresso che stabilisce il livello linguistico di partenza e la divisione dei vari studenti in piccoli gruppi formati da 2 a 10 partecipanti.

Tutti i corsi si tengono dal lunedì al venerdì, generalmente di mattina, per i corsi individuali vi possono essere integrazioni pomeridiane.

Il team della scuola, grazie all’aiuto di Partner selezionati e competenti e  tour operator locali,   è a disposizione anche per aiutare gli studenti ad organizzare il  tempo libero durante il fine settimana e per tutto il periodo del  soggiorno con attività di  vario tipo  (escursioni, serate, sport, corsi di cucina, gite in barca, ecc.).

Alcuni degli itinerari dei “Fiori Blu”:
Itinerari
Arabo-Normanno: Palazzo Reale, la Cappella Palatina, Cattedrale di Palermo, Chiese storiche del Cassaro o C.so Vittorio;
 Mercati Palermitani: Ballarò, Capo, Vucciria e degustazioni;
Catacombe e Parco d’Orleans, San Giovanni degli Eremiti;
Orto Botanico, la Kalsa, la Marina, Villa Giulia;
Monreale;
Montepellegrino/Mondello;
Teatro Massimo, Teatro Politeama;
Museo Palazzo Abatellis, Museo Regionale A.Salinas;
Museo di Palazzo Mirto, Museo dei paladini;
La Zisa.

E' anche possibile partecipare a tour culinari nelle cantine con  degustazione
di vini e visite ai frantoi locali.
Nei fine settimana si ha la possibilità di andare sull´Etna, a Taormina, Agrigento, Cefalù, Scopello, Zingaro, Erice, San Vito lo Capo, Siracusa, Ragusa e  tanti altri  luoghi della Sicilia . 

Lo staff, vi assisterà sicuramente con competenza e simpatia nell’organizzazione dei vari tour.

Agli studenti vengono offerti appartamenti autonomi, o massimo per due persone.
 B&B, Hotel e appartamenti con altri studenti.
Tutti gli alloggi si trovano a cinque minuti a piedi dalla scuola, nel cuore della città di Palermo.
Il tutto a prezzi veramente ottimi!

La scuola offre anche, in maniera indipendente dai corsi d’italiano, alloggi in villette al mare, appartamenti caratteristici, B&B, pensioni e agriturismi in tutte le aree della Sicilia.





I Fiori Blu Di Sicilia
Presidente Teresa Bevilacqua
Via Houel 19
90138 Palermo Italia
Mobile +39 338 39 23 621
Skype i.fiori.blu.di.sicilia.2
E-mail info@fioribludisicilia.comteresabevilacqua@hotmail.com

https://www.facebook.com/fioribludisicilia

Commenti

Post popolari in questo blog

I CONNETTIVI TESTUALI NELLA LINGUA ITALIANA

I connettivi in linguistica sono quelle espressioni che servono per unire , legare, le parte logiche di un discorso, di una frase. Sono cioè delle forme invariabili (congiunzioni, locuzioni, ecc.), che funzionano da ponte per unire in modo logico i diversi contenuti di un testo.
Sono uscita prima questa mattina, eppure, non ho fatto in tempo! Connettivo
La funzione di connettivo può essere svolta da parole di diversa natura grammaticale ossia:
Preposizioni:Ho pensato di invitarti a pranzo domani.
Congiunzionicome ma, però, ciononostante, perciò, finché, che, dunque, perché, se, malgrado che, affinché, ecc. :Non ho studiato perché stavo molto male.
Avverbi e le locuzioni avverbiali come così, allora, successivamente, cioè, inoltre ecc.: Penso quindi sono.
Verbi : Abbiamo cantato, ballato, mangiato e chiacchierato insieme, riassumendo ci siamo divertiti molto!
Alcune espressioni come da un certo punto di vista, in pratica, d’altra parte, in altri termini, per dirla in breve, come si è detto poc…

Esclamazioni e Interiezioni

GRAMMATICHIAMO
LE ESCLAMAZIONI O INTERIEZIONI

Sono suoni, parole, o gruppi di parole che esprimono sentimenti e sensazioni improvvisi (meraviglia, allegria, dolore, rabbia, sorpresa ecc.). Si tratta di una componente invariabile il cui valore si comprende dal tono della voce e la mimica di chi parla.
L’interiezione è seguita dal punto esclamativo, che può però essere collocato anche alla fine della frase.

Se l'interiezione o esclamazione è composta da una sola vocale oppure da una consonante, la lettera h va posta dopo la vocale o la consonante (ad esempio, uh!). Se invece è formata da due vocali, la lettera h va collocata in mezzo (ad esempio, ohi!).
Alcune interiezioni come ad esempio ahimè, ohibò, ohimè richiedono l'accento grave (cioè quello che scende dall'alto verso il basso).
In alcuni casi si trovano anche nomi, aggettivi, verbi e avverbi che assumono la funzione di interiezione o esclamazione: nomi: ad esempio, coraggio! animo! accidenti! silenzio! diavolo! guai! peccat…

Le supertizioni degli italiani!

La superstizione è una credenza di natura irrazionale che può influire sul pensiero e sulla condotta di vita delle persone che la fanno propria, in particolare la credenza che gli eventi futuri siano influenzati da particolari comportamenti senza che vi sia una relazione causale. La scaramanzia è una forma di superstizione secondo la quale alcune frasi o gesti attirerebbero o allontanerebbero la fortuna o la sfortuna.
Un  esempio è l'idea che dicendo qualcosa, questa non accadrà, o potrebbe accadere il contrario di ciò che si è detto.
Per questo motivo ad esempio, in Italia, si augura solitamente il contrario di ciò che si desidera che avvenga. Per esempio, a un cacciatore non si dirà "Buona caccia", ma "In bocca al lupo" parola entrata anche nel linguaggio comune e utilizzato per augurare "buona fortuna" .
Nonostante la cultura moderna condanni a parole la superstizione, molte credenze di questo genere sono estremamente diffuse anche nella società occ…

I nomi composti

Nomi composti sono quei nomi formati dall’unione di due parole.
Il significato del nome composto non è deducibile dai significati delle singole parole che lo compongono.
Ci sono diversi tipi di nome composto: A)    NOME PIÙ NOME (pescecane) B)     AVVERBIO PIÙ NOME (altopiano) C)    NOME PIÙ COMPLEMENTO (capobanda) D)    NOME PIÙ AGGETTIVO (camposanto) E)     AGGETTIVO PIÙ NOME (altopiano) F)     VERBI PIÙ NOME (tostapane) G)    VERBO PIÙ VERBO (saliscendi) H)    AGGETTIVO PIÙ AGGETTIVO (agrodolce) I)       AVVERBIO PIÙ AVVERBIO (pianoforte) L)    AGGETTIVO PIÙ VERBO (belvedere) M)  VERBO PIÙ AVVERBIO (posapiano) N)  AVVERBIO PIÙ VERBO (benestare) O) PREPOSIZIONE PIÙ NOME (soprannome)

Solitamente il plurale dei nomi composti si forma in maniera semplice, cioè come se si trattasse di una parola semplice, ma ci sono molte eccezioni purtroppo che creano non pochi “grattacapi”!
a)I nomi che sono composti da due sostantivi normalmente formano il plurale nel secondo elemento della parola:  cavolfior…