Post

Visualizzazione dei post da maggio 18, 2014

La punteggiatura nella lingua italiana.

Immagine
Imparare una lingua straniera non è un’impresa facile. Tra le abilità linguistiche ( ossia parlare, leggere, comprendere e scrivere) lo scrivere è molto spesso quella che crea maggiori difficoltà.
Anche se oggi i nuovi mezzi di comunicazione sembrano ridurre la scrittura ad un “balbettio su carta”, resta il fatto che per scrivere “bene”, bisogna osservare delle regole ben precise.
Oggi parliamo della punteggiatura nella lingua italiana, ossia di quei segni che servono per creare pause, sottolineare, separare, accentare e introdurre i diversi pensieri contenuti nelle frasi.
La virgola   , Serve a inserire una pausa al ritmo della frase. Non dev’essere messa tra soggetto e verbo o tra verbo e complemento, tra il nome e il suo aggettivo. Normalmente, non si usa prima della congiunzione e, prima di eccetera e tra due frasi unite dalle congiunzioni né e o. Esprime una pausa breve e divide le frasi di un periodo. Separa parole o gruppi di parole all’interno di una frase. Viene usata subito dopo un…