Passa ai contenuti principali

Post

Esercizi sui pronomi diretti, indiretti e combinati.

Mettetevi alla prova!



1)Completa le frasi con il verbo se serve e il pronome giusto (diretto o indiretto). ·Hai pagato tu la colazione? Sì ……………………………….(pagare) io. ·Mangi volentieri il gelato? Sì,………………..mangio soprattutto quando fa caldo! ·Perché Carlo è andato da Sofia? Per chieder….. un consiglio. ·Vuoi un caffè? Sì grazie, …………………..prendo volentieri. ·Hai letto il libro che ………………ho prestato? ·Luigia ha tre cugine, ma non …………………vede mai, perché abitano a Madrid. ·Hai comprato le sigarette? No,………………. (comprare) Mario. ·Hai telefonato a Sandra e Marina? No, non ………………ho ancora telefonato. ·Prendi l’areo lunedì? No,…………………..prendo martedì. ·Guardi con me la partita? Sì,……………………..guardo volentieri. ·Un tempo amavo i locali affollati, ma ora…………………….odio. ·Vi piace la montagna? Sì,……………piace moltissimo. ·Sono finite le uova, scendo a comprar………….. . ·È finito il burro, vai a comprar……………….. tu? ·………………passi il sale per favore? ·Signora, ……………………posso offrire un caffè? ·Quando ti danno i risultati?...…
Post recenti

Esercizio sul passato prossimo e imperfetto.

Completa inserendo il tempo adeguato (passato prossimo o imperfetto).
·(Io vedere)………………………………Anna ieri sera mentre (uscire Lei)………………….dal cinema. ·(Lei essere)…………………………………stanca morta e per questo (andare)……………………....a letto presto. ·Il mio orologio (non funzionare)……………………………………………, per questo. (dovere)………………….cambiarlo. ·(Io bere)……………………………………………..tutta l’acqua perché la pizza di questa sera (essere)……………………………………………..molto salata. ·Mentre la mamma (cucinare)…………………………………………….., Marco (studiare)……………………………… ·Quando (io entrare)………………………………….in sala, mia madre (essere)………………………………al telefono. ·(Noi arrivare)…………………………………………a cena mentre tutti (essere)………………………………….a tavola. ·Questa mattina quando (io uscire)…………………………………., (fare)………………………………….molto freddo e (piovere)……………………………………………………. ·(Io ascoltare)………………………………….la musica alla radio mentre (io leggere)……………………….il giornale. ·Quando (noi essere) ………………………………………a Roma, ogni giorno (noi visitare)…………………………..…….un posto diverso. ·(Essere)………

Genova

LA SUPERBA

Genova è un comune italiano, capoluogo dell'omonima provincia e della regione Liguria. È il sesto comune italiano per popolazione, terzo del Nord Italia, e quinto per movimento economico, e fa parte del triangolo industriale Milano-Torino-Genova. Si affaccia sul Mar Ligure e la sua storia è legata da sempre alla marineria e al commercio.
Non per ultima è nota, tra l'altro, per aver dato i natali a Cristoforo Colombo, a Giuseppe Mazzini e a Goffredo Mameli.  Il suo porto è il più importante d'Italia e il suo simbolo "fisico" è il suo faro, situato al confine tra i quartieri di San Teodoro e Sampierdarena, la Lanterna (alta 117 m) un faro antico e svettante visibile dal mare da una distanza di oltre 30 km.

Per oltre otto secoli Genova è stata capitale dell'omonima repubblica, citata con molti appellativi quali: La Superba, La Dominante, La Dominante dei marie La Repubblica dei Magnifici.
La città di Genova è policentrica essendo nata dall'unione di d…

CONSONNO LA CITTÀ FANTASMA

QUANDO SI SPENGONO LE LUCI DEL CAROSELLO LA STORIA DI CONSONNO, DA BORGO A CITTA' DEI BALOCCHI
Questa è una storia che parla di sogni e visioni, parla della realtà che si scontra con le illusioni, ci narra della capacità umana di distruggere e cambiare la natura e di come questa alla fine abbia mezzi sottili ma potenti per prendersi le sue rivincite. Questa storia narra di un piccolo borgo raso al suolo dalle strabilianti visioni di un uomo e di come il tempo e la sorte abbiano trasformato quello che poteva e sembrava essere un successo in un progetto catastrofale e sinistro. Oggi vi porto a Consonno, un tempo piccolo borgo montano genuino e naturale, per un attimo città dei balocchi, sogno di luci e divertimenti, oggi sinistra città fantasma abbandonata in cui risuonano solo gli echi dei tempi che furono.

"Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo e che anche quando non ci sei resta ad aspettarti" (Cesare Pa…

Bruno Bozzetto

Bruno Bozzetto

Un  grande genio, uno dei massimi animatori viventi;  un italiano che ha lasciato un segno indelebile nella storia del cinema d’animazione mondiale. Ma non solo, Bruno Bozzetto è anche un artista di grande sensibilità, in grado di sintetizzare e tematizzare nelle sue opere alcuni dei temi più importanti della nostra societá, in modo semplice, chiaro e assolutamente incisivo.
Bruno Bozzetto  nasce a Milano nel 1938 e  realizza già  nel 1958, a soli  vent’anni, il suo primo cortometraggio, “Tapum la  storia delle armi”  che nello stesso anno suscita grande interesse al festival di Cannes .
Nel 1960  fondaa la Bruno Bozzetto Film a Milano; il più noto tra i personaggi di Bruno Bozzetto è la figura del “Signor Rossi” che negli anni 60 diviene protagonista di alcuni cortometraggi e tre lungometraggi per la televisione e per il cinema.
Altre famose opere di Bozzetto sono: “West and Soda”,“Vip mio fratello Superuomo”,“Allegro non troppo”,  i cortometraggi “Oppio per oppio”, “La ca…