Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da gennaio 20, 2013

Turandot

TURANDOT DI G. PUCCINI « Chi quel gong percuoterà apparire la vedrà bianca al pari della giada fredda come quella spada è la bella Turandot! » (Coro, atto I) Turandot è un'opera in 3 atti e 5 quadri, su libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni, lasciata incompiuta da Giacomo Puccini (morto il 29 novembre 1924) e successivamente completata da Franco Alfano.

La Trama In Cina, in un mitico "tempo delle favole", viveva una bellissima e solitaria principessa (Turandot), nella quale albergava lo spirito di una sua antenata violentata e uccisa. Da ciò nasceva l'orrore di Turandot per gli uomini. Il popolo di Pechino e l'Imperatore suo padre (Altoum) le facevano però pressioni affinché si sposasse. Ella finì per accettare  ma ad una condizione: sposare solamente il giovane nobile che sarebbe stato in grado di sciogliere i tre enigmi da lei proposti: “Chi fallirà, però, morirà decapitato”.
L'opera si apre con l'ennesima testa che cade, quella del giovane Princip…

Italiano modi di dire!

Idem con patate.

Idem con patate è un'espressione colloquiale della lingua italiana.
Viene utilizzata per dire "lo stesso come già detto poc'anzi", "come sopra", con accezione ironica, nel sottolineare l'ordinarietà del seguito (che non aggiunge nulla) o la ripetitività: come a dire "(sempre) la solita minestra", "niente di nuovo".
Anche semplicemente a conferma di quanto già detto.

"Ti ho già spiegato quali erano i problemi ieri...oggi, idem con patate!"


La patata è un alimento che ha iniziato a diventare popolare in Europa solo nell'800.
 Si racconta che il detto «Idem con patate» tragga la sua origine nelle osterie delle zone di lingua tedesca dove veniva servito un solo piatto al giorno, con un unico contorno, le patate appunto, diffusissime e praticamente gratuite.
 Oggi il motto si usa anche per indicare un' aggiunta troppo ripetitiva e sostanzialmente inutile.
Essendo le patate un alimento di basso prezzo aggiungerle…