Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da gennaio 13, 2013

CONSONNO LA CITTÀ FANTASMA

QUANDO SI SPENGONO LE LUCI DEL CAROSELLO LA STORIA DI CONSONNO, DA BORGO A CITTA' DEI BALOCCHI




Dopo aver guardato il video ascolta il podcast che ti "legge" e racconta la storia di Consonno!

Listen to "ITALIA ITALIANI E ITALIANERIE" on Spreaker.

Questa è una storia che parla di sogni e visioni, parla della realtà che si scontra con le illusioni, ci narra della capacità umana di distruggere e cambiare la natura e di come questa alla fine abbia mezzi sottili ma potenti per prendersi le sue rivincite. Questa storia narra di un piccolo borgo raso al suolo dalle strabilianti visioni di un uomo e di come il tempo e la sorte abbiano trasformato quello che poteva e sembrava essere un successo in un progetto catastrofale e sinistro. Oggi vi porto a Consonno, un tempo piccolo borgo montano genuino e naturale, per un attimo città dei balocchi, sogno di luci e divertimenti, oggi sinistra città fantasma abbandonata in cui risuonano solo gli echi dei tempi che furono.

"Un paes…

La vipera striscia!

VIPERA: serpente velenoso, di piccole dimensioni, dotato di testa perlopiù triangolare e occhi dalla pupilla ellittica e verticale; persona aggressiva, maldicente.
STRISCIARE: avanzare aderendo su una superficie, sfregandovi sopra; rigare, graffiare una superficie con un oggetto duro;  assumere un atteggiamento servile davanti a qualcuno, per ottenerne favori, o sentendosi in colpa per un errore o cattiveria commessa.

I sostantivi/nomi in italiano

Ragazzi coi sostantivi è facile sbagliare di brutto!
Guardate un po' qua...zoccolo e zoccola...sono due cose ben diverse!!!!

Zoccolo (plurale zoccoli)= Gli zoccoli sono calzature fatte con legno. Le essenze tradizionalmente utilizzate sono vari tipi di legni dolci come: pioppo, salice, acero, olmo. Possono essere completamente in legno o avere la suola in legno e la tomaia di cuoio o tessuto. Ne esistono numerosi tipi diversi.

Zoccola (plurale zoccole)= Topo di fogna o Prostituta


Il nome o sostantivo é una parte variabile del discorso che indica persona, animale, cosa, concetto, fenomeno o fatto naturale.
Nella lingua italiana i nomi si distinguono in genere femminile e maschile. Non esiste il neutro.



La famiglia di sostantivi che al singolare termina in  e:



Particolarità ed eccezioni: 



...e ancora:



Quel mazzolin di fiori

Uno dei canti alpini più conosciuti al mondo!

QUEL MAZZOLIN DI FIORI





Quel mazzolin di fiori
che vien dalla montagna
Quel mazzolin di fiori
che vien dalla montagna
e guarda ben che no 'l se bagna
che lo voglio regalar.
e guarda ben che no 'l se bagna
che lo voglio regalar.

Lo voglio regalare,
percheè l'è un bel mazzetto.
Lo voglio regalare,
percheè l'è un bel mazzetto.
Lo voglio dare al mio moretto
questa sera quando 'l vien.
Lo voglio dare al mio moretto
questa sera quando 'l vien.

Sta sera quando 'l viene
sarà una brutta sera
Sta sera quando 'l viene
sarà una brutta sera.
e perchè sabato di sera
lu non l'è vegnù da me.
e perchè sabato di sera
lu non l'è vegnù da me.

Non l'è vegnù da me
l'è andà dalla Rosina.
Non l'è vegnù da me
l'è andà dalla Rosina.
e perchè mi son poverina
mi fa pianger e sospirar.
e perchè mi son poverina
mi fa pianger e sospirar.

Mi fa pianger e sospirare,
sul letto dei lamenti
Mi fa pianger e sospirare,
sul letto dei lamenti
cosa mai diran le g…

I saluti italiani! Ciao, come stai?

I SALUTI ITALIANI

Il saluto è una parola o gesto d'affetto, simpatia o rispetto, spesso di carattere formale, rivolto a una persona quando la si incontra o ci si congeda.
Togliere il saluto a qualcuno significa evitare anche il minimo rapporto con lui, per inimicizia, rancore o disprezzo.
Ci sono molti saluti che si utilizzano durante la giornata in modo più o meno formale: 

Buongiorno:  è di per se un saluto formale, ma a secondo del tono usato per dirlo può essere anche molto amichevole e scherzoso. Normalmente si utilizza fino al primo pomeriggio. Un sua forma abbreviata e informale è Buondì (dì= giorno).

Buon pomeriggio: Saluto formale che si utilizza incontrandosi o congedandosi nel pomeriggio. L’orario d’inizio del “Buon pomeriggio” varia molto da regione a regione, nel Nord Italia si può usarlo già verso le tre, al sud dopo le cinque! 

Buonasera: Saluto formale che si utilizza incontrandosi o congedandosi da qualcuno verso sera. L’orario d’inizio del “Buonasera” varia molto da re…

Intransigenza

Intransigenza[in-tran-si-gèn-za] 

Inflessibilità, rigore rigidità: ad esempio intransigenza morale; mancanza di elasticità, di comprensione: una posizione intransigente;SE NON È INTRANSIGENZA QUESTA??