Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da novembre 4, 2018

CONSONNO LA CITTÀ FANTASMA

QUANDO SI SPENGONO LE LUCI DEL CAROSELLO LA STORIA DI CONSONNO, DA BORGO A CITTA' DEI BALOCCHI




Dopo aver guardato il video ascolta il podcast che ti "legge" e racconta la storia di Consonno!

Listen to "ITALIA ITALIANI E ITALIANERIE" on Spreaker.

Questa è una storia che parla di sogni e visioni, parla della realtà che si scontra con le illusioni, ci narra della capacità umana di distruggere e cambiare la natura e di come questa alla fine abbia mezzi sottili ma potenti per prendersi le sue rivincite. Questa storia narra di un piccolo borgo raso al suolo dalle strabilianti visioni di un uomo e di come il tempo e la sorte abbiano trasformato quello che poteva e sembrava essere un successo in un progetto catastrofale e sinistro. Oggi vi porto a Consonno, un tempo piccolo borgo montano genuino e naturale, per un attimo città dei balocchi, sogno di luci e divertimenti, oggi sinistra città fantasma abbandonata in cui risuonano solo gli echi dei tempi che furono.

"Un paes…

Parole, Parole, Parole

"I limiti del tuo linguaggio sono i limiti del tuo mondo." Ludwig Wittgenstein

PAROLE BELLE 



Accecare, abbagliare, togliere la vista momentaneamente a causa una di una luce di eccezionale intensità.
In senso figurato, illudere o attrarre ingannevolmente. Nell’antichità era una forma di supplizio col quale si accecava la vittima avvicinandogli agli occhi un bacino arroventato.

Questa parola indica quel tipo di luce talmente forte ed intensa da essere in grado di toglierci la vista per alcuni secondi.