Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da maggio 13, 2012

La Bohème

L‘ultima struggente puntata della Bohème [ Part 11 ]


Mimì (Apre gli occhi, vede che sono tutti partiti e allunga la mano verso Rodolfo, che gliela bacia amorosamente.) Sono andati? Fingevo di dormire perché volli con te sola restare. Ho tante cose che ti voglio dire, o una sola, ma grande come il mare, come il mare profonda ed infinita... (Mette le braccia al collo di Rodolfo.) Sei il mio amore e tutta la mia vita!
Rodolfo Ah, Mimì, mia bella Mimì!
Mimì (Lascia cadere le braccia.) Son bella ancora?
Rodolfo Bella come un'aurora.
Mimì Hai sbagliato il raffronto. Volevi dir: bella come un tramonto. «Mi chiamano Mimì, il perché non so...».
Rodolfo (intenerito e carezzevole) Tornò al nido la rondine e cinguetta. (Si leva di dove l'aveva riposta, sul cuore, la cuffietta di Mimì e gliela porge.)
Mimì (gaiamente) La mia cuffietta... Ah! (Tende a Rodolfo la testa, questi le mette la cuffietta. Mimì fa sedere presso a lei Rodolfo e rimane colla testa appoggiata sul petto di lui.) Te lo rammenti …

Don Giovanni

DON GIOVANNI DI MOZART
Don Giovanni (titolo originale: Il dissoluto punito ossia il Don Giovanni) è un'opera lirica in due atti di Wolfgang Amadeus Mozart. Il Don Giovanni è considerato uno dei massimi capolavori della storia della musica, della cultura occidentale e dello stesso Mozart.
I personaggi sono: Don Giovanni: nobile cavaliere molto licenzioso che passa la vita a sedurre le donne (baritono o basso). Leporello: servitore di Don Giovanni. Trascrive le conquiste amorose del suo padrone su un catalogo (basso-baritono o basso). Commendatore: il Signore di Siviglia e padre di Donna Anna; all'inizio dell'opera sarà ucciso da Don Giovanni poi tornerà sotto forma di statua per punirlo (basso o basso profondo). Donna Anna: figlia del Commendatore e promessa sposa di Don Ottavio (soprano). Don Ottavio: promesso sposo di Donna Anna (tenore). Donna Elvira: nobile dama di Burgos abbandonata da Don Giovanni. Donna Elvira lo cerca affinché si penta delle sue malefatte (soprano o mezzosop…

Carmen

CARMEN “Sulla piazza Ognuno passa, Ognuno viene, ognuno va; Che buffa quella gente! Gente buffa! Gente buffa!”

È un'opera lirica in quattro atti di Georges Bizet su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy ispirato alla novella omonima di Prosper Mérimée. La prima rappresentazione fu all'"Opéra Comique" di Parigi il 3 Marzo 1875 mentre la prima rappresentazione italiana avvenne al Teatro Bellini di Napoli il 15 novembre 1879.

La trama in breve: Don Josè è un giovane brigadiere, la madre vorrebbe farlo  fidanzare con Micaela, ragazza semplice del suo paese.  Ma lui si lascia sedurre dalla sigaraia Carmen,  irretito e affascinato dalle danze della bella Carmen, finisce per lasciarla fuggire dal carcere in cui era rinchiusa e per questo viene punito. Quando in seguito si rivedono, lei lo convince a disertare per seguirla; nonostante la malandrina sia attratta anche dal torero Escamillo. Lui segue lei sui monti, dai contrabbandieri, ma l’idillio è di breve durata, lui è geloso e …

Streaming Isole

ISOLE All'interno di una casa canonica sulle Tremiti, in Puglia, ha inizio una storia d'amore, sotto lo sguardo – prima indignato, poi complice – di un anziano parroco. È su quelle isole che si incontrano per caso Ivan (Ivan Franek), immigrato clandestino, Martina (Asia Argento), ragazza che si rifiuta di parlare, e don Enzo (Giorgio Colangeli), il suo tutore. I rapporti tra i tre si evolvono rapidamente, tra imbarazzi ed ostacoli (rappresentati soprattutto da Wilma, la sorella di don Enzo). Ma sarà infine proprio l'anziano sacerdote a legittimare e dare dignità a quell'amore. E ORA GUARDA ISOLE

AIDA

Se vi dico Aida, cosa vi viene in mente?
No vi prego, vi scongiuro non mi dite Aida Yespica, non è assolutamente di lei che vi voglio parlare. No, no, no…vi voglio parlare di Verdi, dell’Arena e di una fantastica opera chiamata Aida. « Celeste Aida, forma divina, mistico serto di luce e fior » (Radamès, atto I) Il 24 dicembre 1871 debuttò al Cairo la più classica delle opere verdiane. Aida è una principessa etiope catturata e condotta in schiavitù in Egitto. Radamés, un comandante militare, combattuto nella scelta tra il suo folle amore per Aida e la sua fedeltà al Faraone. Radamés è amato da Amneris, la figlia del Faraone, gelosa del fatto che il bel comandante non ricambi i suoi sentimenti preferendogli la sua schiava. Nonostante Radamés finga di amare Amneris per salvare Aida dalla schiavitù, egli viene scoperto e condannato a morte per tradimento. Aida decide allora di nascondersi nella cripta, in cui il comandante viene seppellito vivo,  per morire con lui e restargli accanto fino …

Al Fun-Hotel non se ne fanno scappare una………

………di occasione per farvi divertire!


IL FUN HOTEL MONTEMEZZI A VIGASIO-VERONA
L'HOTEL DEL DIVERTIMENTO Parlare di Verona, significa parlare di una città bellissima e magica, pensate solo a Romeo e Giulietta, all'Arena e ai suoi spettacoli, alle piazze e fortificazioni. Ma oltre a ciò, l'interland veronese è ricchissimo di offerte di ogni tipo, per i suoi turisti: parchi divertimenti, parchi naturali, laghi (pensate al Lago di Garda), cittá famose raggiungibili in breve tempo (Venezia, Bologna, Vicenza, Padova, Milano). Vi ho fatto venire voglia di andarci? E allora vi dico anche dove soggiornare. 
Se siete stanchi dei soliti Hotel, vivete la vostra vacanza all'insegna del buon umore e dell'allegria al Fun Hotel Montemezzi. Il primo hotel non convenzionale in Italia, in cui, oltre a pernottare in un ambiente curato e bello, potrete partecipare a veri eventi del divertimento e giocare nelle Funny Rooms. Basta con la solita camera e il solito albergo bello ma anonino; al …

Diamogli un titolo!

Di stranezze al mondo ce ne sono tante!
Proviamo ad utilizzare il nostro italiano per dare un bel titolo a questo "Cartello Pazzesco"

Auguri a tutte le mamme

Questo è per le madri che stanno alzate tutta la notte tenendo in braccio i loro bambini ammalati dicendo "è tutto a posto tesoro, la mamma è qui con te". Per quelle che stanno per ore con i loro bambini che piangono in braccio cercando di dar loro conforto. Questo è per tutte le madri che vanno a lavorare con il rigurgito nei capelli, macchie di latte sulla camicia e pannolini nella loro borsetta.... Per tutte le mamme che riempiono le macchine di bimbi, fanno torte e biscotti e cuciono a mano i costumi di carnevale. E tutte le madri che NON FANNO queste cose. Questo è per le madri che danno la luce a bambini che non vedranno mai. E quelle madri che hanno dato una casa a quei bambini. Per le madri che hanno perso i loro bambini durante quei preziosi 9 mesi e che non potranno mai vederli crescere sulla terra ma un giorno potranno ritrovarli in Cielo! Questo è per le madri che hanno collezioni d'arte di valore inestimabile appesi in cucina. Per le madri che si son…