Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da febbraio 23, 2020

CONSONNO LA CITTÀ FANTASMA

QUANDO SI SPENGONO LE LUCI DEL CAROSELLO LA STORIA DI CONSONNO, DA BORGO A CITTA' DEI BALOCCHI




Dopo aver guardato il video ascolta il podcast che ti "legge" e racconta la storia di Consonno!

Listen to "ITALIA ITALIANI E ITALIANERIE" on Spreaker.

Questa è una storia che parla di sogni e visioni, parla della realtà che si scontra con le illusioni, ci narra della capacità umana di distruggere e cambiare la natura e di come questa alla fine abbia mezzi sottili ma potenti per prendersi le sue rivincite. Questa storia narra di un piccolo borgo raso al suolo dalle strabilianti visioni di un uomo e di come il tempo e la sorte abbiano trasformato quello che poteva e sembrava essere un successo in un progetto catastrofale e sinistro. Oggi vi porto a Consonno, un tempo piccolo borgo montano genuino e naturale, per un attimo città dei balocchi, sogno di luci e divertimenti, oggi sinistra città fantasma abbandonata in cui risuonano solo gli echi dei tempi che furono.

"Un paes…

Barzellettiamo- Di cosa ridono gli italiani!

Si dice che il riso sia un linguaggio universale contagioso e che non abbia bisogno di parole; tutti gli uomini ridono e la prima cosa da ricordare parlando di umorismo è che i bambini ancor prima di parlare, ridono.
Sono sempre stata affascinata dall’umorismo e ho sempre cercato di usarlo per motivare i miei studenti, convinta che imparando in modo divertente, piacevole e allegro, non solo s’impari più facilmente ma si ottengano anche risultati migliori e duraturi.
Ammetto, però, di non essermi mai interessata in modo serio a umorismo, comicità e barzellette fino a che mia figlia Vittoria non entrò nella fase delle “storielle divertenti”.

Durante i frequenti viaggi che dall’Austria ci portavano in Italia Viki, all’età di circa quattro anni, cominciò ad appassionarsi alle storielle divertenti, beh…ad essere sincera erano divertenti per lei, ma proprio questo era il punto!
Mamma adesso ti racconto una barzelletta!” e dopo tali parole iniziava una storiella piuttosto complicata e stran…

Come ti misuro la volgarità!

IL VOLGAROMETRO COME TI MISURO LA VOLGARITÀ
In uno dei post usciti su questo blog in cui si parlava di modi di dire sulle natiche o fondoschiena, ho allegato una foto ,credo, decisamente espressiva!
Sulla pagina facebook di ItaliaBenetti, qualcuno si è sentito offeso, ritenendola volgare e di cattivo gusto…………io personalmente, sono di altra idea, altrimenti, chiaramente, non l’avrei messa. 
L’idea però di aver urtato la sensibilità di un lettore, mi dispiace, ma soprattutto mi ha spinto a pensare alla volgarità e a come non solo culture e paesi, ma anche persone diverse, abbiano metri di giudizio lontanissimi tra loro per giudicare ciò che volgare e ciò che non lo è! Ma come si misura la volgarità, di una parola di una foto o di una persona?
Sicuramente conoscete i seguenti strumenti di misurazione Il metro: serve per misurare la lunghezza Il barometro: serve per misurare la pressione atmosferica Il cronometro: serve per misurare il tempo Il termometro: serve per misurare la temperatura  Il tach…

La Nutella-Made in Italy

LA NUTELLA


Nutella è il nome commerciale italiano di una crema gianduia a base di cacao e nocciole. Fu creata nel 1964 dall'industria dolciaria piemontese Ferrero, sulla base di una precedente crema denominata Pasta Giandujot e poi SuperCrema. Il nome deriva dal sostantivo nut, che significa "nocciola" in inglese, e il suffisso ella per ottenere un nome orecchiabile. „La storia di Nutella¨



Quando nasce NUTELLA? Era il 20 aprile 1964 quando presso lo stabilimento Ferrero di Alba (CN) vedeva la luce il primo vasetto di NUTELLA®! Da allora questa straordinaria crema a base di nocciole è uno dei marchi italiani più conosciuti al mondo. Simbolo di una colazione equilibrata e serena, NUTELLA  rappresenta da sempre un prezioso alimento per la colazione, perfetto per affrontare con la carica e il sorriso giusti tutti gli impegni della vita di ogni giorno.
Storia del marchio più famoso d’Italia! La qualità e i valori di Nutella? Sono racchiusi nel celebre  marchio, rimasto invariato per più d…

Anno bisesto anno funesto

In Italia si dice "Anno bisesto anno funesto o dissesto"!

”Anno bisteso, né baco, né moglie, né innesto”.  In un anno bisestile, non si deve dare inizio a un’attività lavorativa (azienda, società, affari decisivi e quant’altro), non si ci sposa e non si concepisce un figlio. 
L'anno bisestile è la soluzione a un problema che ha sempre fatto scervellare gli astronomi sin dai tempi antichi, ossia lo "scollamento" fra anno solare e anno civile. 
L'anno civile, di 365 giorni, non è esattamente uguale all'anno solare, che misura 365 giorni, 5h, 48m, 45s.
Se l'anno civile non andasse di pari passo con l'anno solare, si avrebbe uno spostamento delle stagioni nell'arco dell'anno.
 L'equinozio di primavera potrebbe finire per scivolare, col tempo, dal 21 marzo verso aprile, poi a maggio, a giugno, ecc.

Il ritardo dell'anno civile che si accumula ogni anno su quello solare ci porta, così, alla soluzione di avere nel calendario un giorno in più og…