Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da novembre 27, 2011

CONSONNO LA CITTÀ FANTASMA

QUANDO SI SPENGONO LE LUCI DEL CAROSELLO LA STORIA DI CONSONNO, DA BORGO A CITTA' DEI BALOCCHI




Questa è una storia che parla di sogni e visioni, parla della realtà che si scontra con le illusioni, ci narra della capacità umana di distruggere e cambiare la natura e di come questa alla fine abbia mezzi sottili ma potenti per prendersi le sue rivincite. Questa storia narra di un piccolo borgo raso al suolo dalle strabilianti visioni di un uomo e di come il tempo e la sorte abbiano trasformato quello che poteva e sembrava essere un successo in un progetto catastrofale e sinistro. Oggi vi porto a Consonno, un tempo piccolo borgo montano genuino e naturale, per un attimo città dei balocchi, sogno di luci e divertimenti, oggi sinistra città fantasma abbandonata in cui risuonano solo gli echi dei tempi che furono.

"Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo e che anche quando non ci sei resta ad aspettarti" (Cesare Pa…

Barzellettiamo

QUI PRO QUO Una signora ha il marito che soffre di incubi notturni.  Mentre dorme si agita e si sbraccia, dando tremende manate contro il muro, sul quale si è ormai formata una chiazza scura.  Stufa di vedere quell'orrenda macchia, un giorno la donna chiama l'imbianchino: - Cosa devo fare, signora? - Beh, intanto dia una ripassata al salotto, poi prima di andare via, venga in camera mia che le faccio vedere dove mette le mani mio marito quando siamo a letto! - Lasci stare, signora, oggi non sono in vena, quando ho finito mi paghi che me ne vado!!!

Nota Bene (NB.):Nella lingua italiana sia colloquiale che letteraria, l'espressione "qui pro quo" è molto usata, esignifica: fraintendimento, equivoco, scambio di persona o cosa.

Frasi fatte: A gogò

A gogò In grandi quantità, a profusione, tantissimo.  Dal francese à gogo, attraverso l'inglese a go-go. “Dai su vieni alla festa, ci divertiremo a gogò!”  "Ieri sera mi sono mangiato dolci a gogò".

Usiamo la lingua!

Raccontatemi voi! Chi sono, cosa si stanno raccontando, che titolo dareste a questa foto!

Viaggio nel paese delle meraviglie!

Nome: Italia Capitale:Roma Confini: a nord, da ovest ad est,  Francia, Svizzera, Austria e Slovenia Mari: nel bacino del mediterraneo, mar Ligure, Ionio, Adriatico, Mar di Sardegna, Tirreno Ampiezza: 301.340 km² Lunghezza coste: 7.456 km Altitudine media: circa 337 metri sul livello del mare. Abitanti: 60.720.683  (al 30 giugno 2011) Regioni e capoluoghi: Valle d'Aosta(Aosta), Piemonte (Torino), Liguria (Genova), Lombardia (Milano), Trentino-Alto Adige (Trento), Veneto (Venezia),  Friuli-Venezia Giulia (Trieste),  Emilia-Romagna (Bologna),  Toscana (Firenze), Umbria  (Perugia), Marche (Ancona),  Lazio (Roma), Abruzzo (L'Aquila),  Molise (Campobasso),  Campania (Napoli), Puglia  (Bari), Basilicata (Potenza), Calabria (Catanzaro), Sicilia (Palermo),  Sardegna (Cagliari) Isole: Sicilia, Sardegna, l'arcipelago Toscano, cui appartiene l'isola d'Elba, l'arcipelago della Maddalena, l'arcipelago Campano, comprendente Ischia e Capri, le isole Ponziane, le Pelagie, le Eolie, …

Modi di dire con .....cacca!

Andai e …………….feci!
Visto che ieri abbiamo parlato di water, oggi restiamo in argomento...........
Quella dei bambini la sopportiamo, la nostra la conosciamo bene, quella degli altri ci fa un gran schifo…………..girala come vuoi, parlarne è tabù! Cos’è?
Le feci, ossia la parte non digerita degli alimenti che viene espulsa con la defecazione.
Eh lo  so ragazzi, mi addentro in “territorio minato”=pericoloso; ma cerchiamo di vedere il tutto dal punto di vista linguistico e neutrale.
In tutte le lingue si ritrovano diverse parole alternative che si riferiscono alle feci. Alcune vengono utilizzate come insulto o imprecazione volgare. Per esempio in italiano, nel linguaggio volgare, la parola merda.  Sempre volgarmente, un singolo escremento è anche chiamato "stronzo" (dal longobardo strunz, sterco), da cui deriva l'insulto "sei uno stronzo". Il sostantivo cacca, un tempo considerato molto volgare, è ormai  accettato nel linguaggio comune mentre, al contrario, il verbo cacare …

Tutti i water del mondo!

Qualche giorno fa gironzolando per il web, sono venuta a conoscenza di una giornata molto particolare  “La giornata mondiale della Toilette” ossia il World Toilet Day. Quello che a prima vista sembra un po’ uno scherzo goliardico è invece l’anniversario della fondazione della WTO la World Toilet Organization (fondata il 19 Novembre 2001)…….che al di là di un nome un po’ da ridere, nasconde fini umanitari molto importanti proponendosi la sensibilizzazione della popolazione mondiale al problema delle condizioni igienico sanitarie delle toilette, ed in particolare, sotto il motto “una toilette per tutti”, vorrebbe portarci a riflettere sul fatto che un luogo così scontato per noi occidentali, è spesso un miraggio per il terzo mondo. Con tutti i problemi igienico sanitari che ciò comporta. "Quello che stiamo provando a fare è infrangere il tabù sui bagni", ha spiegato Jack Sim, membro fondatore della associazione non-profit World Toilet Organisation.  "Tutti parlano di quello…

Il bugiardino per dummies!

Lo sapete cos’è un bugiardino?  Di sicuro ne avete già avuto in mano uno; non è un elenco di bugie, ma quel fogliettino scritto a caratteri minuscoli che per legge deve accompagnare ogni farmaco. Eh si!!!!  Perché il bugiardino,  nome con cui comunemente viene chiamato il foglietto illustrativo allegato ai medicinali, contenente la posologia, le modalità d'uso e gli effetti indesiderati  è obbligatorio per legge, cioè deve essere accluso alla confezione del farmaco, in modo che l'acquirente utilizzatore possa averlo fra le mani e leggerlo. Il nome è tutto un programma, e di sicuro non ispira una gran fiducia!
Una delle ipotesi sulla derivazione del termine si lega alla Toscana, per la precisione all’ area senese, dove gli anziani ancora ricordano che il bugiardo era la locandina dei quotidiani esposta fuori dalle edicole e da qui, riducendo le dimensioni del foglio, si è forse potuti arrivare a denominare bugiardino il foglietto dei medicinali. Sicuro è, che durante gli anni di b…