Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da novembre 10, 2019

CONSONNO LA CITTÀ FANTASMA

QUANDO SI SPENGONO LE LUCI DEL CAROSELLO LA STORIA DI CONSONNO, DA BORGO A CITTA' DEI BALOCCHI




Questa è una storia che parla di sogni e visioni, parla della realtà che si scontra con le illusioni, ci narra della capacità umana di distruggere e cambiare la natura e di come questa alla fine abbia mezzi sottili ma potenti per prendersi le sue rivincite. Questa storia narra di un piccolo borgo raso al suolo dalle strabilianti visioni di un uomo e di come il tempo e la sorte abbiano trasformato quello che poteva e sembrava essere un successo in un progetto catastrofale e sinistro. Oggi vi porto a Consonno, un tempo piccolo borgo montano genuino e naturale, per un attimo città dei balocchi, sogno di luci e divertimenti, oggi sinistra città fantasma abbandonata in cui risuonano solo gli echi dei tempi che furono.

"Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo e che anche quando non ci sei resta ad aspettarti" (Cesare Pa…

AUDIOLIBRI- Italo Calvino- Il cavaliere inesistente

Italo Calvino Il cavaliere inesistente

Il cavaliere inesistente è un romanzofantastico di Italo Calvino scritto nel 1959, terzo capitolo della "trilogia araldica" intitolata I nostri antenati, dopo Il visconte dimezzato (1952) e Il barone rampante (1957).

Trama I protagonisti di questo romanzo sono due paladini di Carlo Magno: il cavaliere inesistente, di nome Agilulfo (egli è di fatto una lucida armatura vuota) e un giovane inesperto e appassionato, Rambaldo. Quest'ultimo, arrivato al campo dei paladini all'inizio del romanzo, vuole vendicare la morte di suo padre, causata dall'argalif Isoarre; Agilulfo invece combatte per dovere, presumibilmente convinto della sua fede anche se questo punto non è mai chiaro nel romanzo, con un valore che è ammirato da tutti i paladini, ma anche con un senso notevole del dovere, della precisione nel controllare l'andamento delle mansioni degli altri e i propri compiti, per cui i commilitoni lo trovano tanto capace quanto antipat…

DI TUTTO E DI PIÙ SULLE SUOCERE

TUTTO SULLE SUOCERE Eh …lo sappiamo tutti che dei maschi italiani si racconta che siano terribilmente mammoni; ma non diamocela a bere la mammonaggine non è solo prerogativa dei maschi italiani!

Certo che parlando di suocere se ne possono raccontare davvero di tutti i colori:
CITAZIONI SULLE SUOCERE ·Sono appena tornato da un viaggio di piacere. Ho accompagnato mia suocera all’aeroporto. Milton Berle, in Gino & Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, 1995
·Pietro rimase in buoni rapporti con Gesù, nonostante Gesù gli avesse guarito la suocera. Samuel Butler
·Honolulu ha tutto: la sabbia per i bambini, il sole per tua moglie, gli squali per tua suocera. Ken Dodd
·Non ho parlato con mia suocera per diciotto mesi. Non volevo interromperla. Ken Dodd
· Finché la suocera è in vita, la pace domestica è fuori discussione.
Decimo Giunio Giovenale, Satire, II sec.
·Il suocero ama il genero, ama la nuora; la suocera ama il genero, ma non ama certo la nuora. Tutto è recipr…

Birramisù!

IL TIRAMISÚ ALLA BIRRA
Il tiramisù è il dolce per eccellenza della conditoria italiana. La ricetta originale è veramente semplicissima e comprende uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè, cacao in polvere e un goccio di marsala. 


Ma il bello di questo dolce è la sua versatilità, sono infatti tantissime le variazioni possibili alla gustosa ricetta base.
Che ne direste di provare questa variante birrosa del Tiramisù?

Per gli amanti della birra e magari anche dell'Oktoberfest ecco il Birramisù, una gustosa e delicata variante del famosissimo dolce al cucchiaio: il tiramisù!





La ricetta potete trovarla QUI
E per i più golosi tra di voi ecco un libro veramente ben fatto che parla di questo dolce italiano molto amato e versatile, provatene qualche ricetta e poi fatemi sapere!


AUDIOLIBRI-ITALO CALVINO-I RACCONTI

I racconti
Di Italo Calvino
I racconti è un'antologia di Italo Calvino, curata dall'autore e pubblicata nel 1958, che riunisce racconti precedentemente pubblicati in riviste o in altre raccolte, fra cui Ultimo viene il corvo. La prima edizione ha in copertina la riproduzione di un dipinto di Paul Klee.
Indice La raccolta è suddivisa in quattro parti. Fra parentesi è riportata la data di prima pubblicazione. Libri primo Gli idilli difficili ·Pesci grossi, pesci piccoli (1950) ·Un pomeriggio, Adamo (1947) ·Un bastimento carico di granchi (1947) ·Il giardino incantato (1948) ·Mai nessuno degli uomini lo seppe (1950) ·Un bel gioco dura poco (1952) ·Andato al comando (1945)