Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da gennaio 12, 2014

Turandot

TURANDOT DI G. PUCCINI « Chi quel gong percuoterà apparire la vedrà bianca al pari della giada fredda come quella spada è la bella Turandot! » (Coro, atto I) Turandot è un'opera in 3 atti e 5 quadri, su libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni, lasciata incompiuta da Giacomo Puccini (morto il 29 novembre 1924) e successivamente completata da Franco Alfano.

La Trama In Cina, in un mitico "tempo delle favole", viveva una bellissima e solitaria principessa (Turandot), nella quale albergava lo spirito di una sua antenata violentata e uccisa. Da ciò nasceva l'orrore di Turandot per gli uomini. Il popolo di Pechino e l'Imperatore suo padre (Altoum) le facevano però pressioni affinché si sposasse. Ella finì per accettare  ma ad una condizione: sposare solamente il giovane nobile che sarebbe stato in grado di sciogliere i tre enigmi da lei proposti: “Chi fallirà, però, morirà decapitato”.
L'opera si apre con l'ennesima testa che cade, quella del giovane Princip…

Essere o avere, questo è il problema!

La scelta del giusto ausiliare nei verbi composti è un punto decisamente difficile della grammatica italiana, vediamo di chiarirlo, semplificarlo e riderci un po’ su! Intanto partiamo dicendo che: I TEMPI COMPOSTI:
sono delle coniugazioni verbali formate da un AUSILIARE (ESSERE O AVERE) + il participio passato del verbo.
io ho mangiato-à passato prossimo= presente dell’ausiliare + participio passato io avevo mangiato-à trapassato prossimo se io avessi mangiato-à congiuntivo trapassato io avrei mangiato-à condizionale passato Per sapere quale sia l’ausiliare da scegliere è importante ricordarsi la differenza tra un verbo transitivo e un verbo intransitivo!
Non te la ricordi? Allora guardaQUI


Molti esempi e approfondimenti li trovate qui
Una spiegazione divertente: ullscreen>
Una spiegazione più seriosa: