Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da gennaio 5, 2014

Transitivo o intransitivo? Boh!?

Ecco un problema da mal di tesa  1.    Luigi legge (che cosa) à  un libro. 2.   Luigi saluta (chi) à  sua sorella che parte. 3.    Luigi saluta ( à  ß ). 4.   Luigi à  passeggia  5.   Luigi à  dorme  Nelle prime due frasi l’azione (leggere e salutare) descritta dal verbo è affiancata da un complemento che completa la frase dandole un senso compiuto. L’azione insomma transita, passa à  verso un oggetto che la riceve Nell’esempio 3. Luigi saluta , la frase ha pur se sottointeso un oggetto “complemento” che la completa. È sottointeso e chiaro che Luigi sta salutando qualcuno o qualcosa (a meno che non sia del tutto matto). L’azione di salutare infatti non è pensabile, senza una persona a cui è diretta. Negli ultimi due esempi le frasi descrivono o un processo-azione, o uno stato che coinvolge solo il soggetto. L’azione resta e si esaurisce sul soggetto, senza estendersi ad un oggetto esterno. Un verbo che può avere un complemento oggetto (espre