Post

Parole, Parole, Parole

Immagine
"I limiti del tuo linguaggio sono i limiti del tuo mondo." Ludwig Wittgenstein

PAROLE BELLE 



Accecare, abbagliare, togliere la vista momentaneamente a causa una di una luce di eccezionale intensità.
In senso figurato, illudere o attrarre ingannevolmente. Nell’antichità era una forma di supplizio col quale si accecava la vittima avvicinandogli agli occhi un bacino arroventato.

Questa parola indica quel tipo di luce talmente forte ed intensa da essere in grado di toglierci la vista per alcuni secondi.

Nuvole Bianche- Ludovico Einaudi

Immagine
NUVOLE BIANCHE LUDOVICO EINAUDI "It is only when we become aware or are reminded that our time is limited that we can channel our energy into truly living" - Ludovico Einaudi

Spesso si parla di dialetti e molti studenti di italiano mi chiedono se i dialetti della nostra stupenda lingua siano veramente così difficili da capire.


Oggi vi presento una dolcissima canzone salentina al piano sentirete un incredibile Ludovico Einaudi
autore di musica e testo, la voce è di Alessia Tondo.

Per chi non lo sapesse il Salento, noto anche come penisola salentina è una subregione della Puglia meridionale, tra il mar Ionio a Ovest e il mar Adriaco a Est; costituisce il tacco dello stivale italiano.

 Il dialetto salentino è molto diverso da quelli della Puglia centro-settentrionale: a differenza di questi ultimi, appartenenti alla tipologia dei dialetti italiani meridionali, esso è classificato come meridionale estremo e costituisce una variante della lingua siciliana, molto simile in particolare a…

Gli articoli derminativi!

Immagine
Uno dei primi temi a venire trattati durante un corso base di lingua italiana! Vi presento una tabella, semplice, semplice ma credo piuttosto chiara per capire e/o ripassare l'uso degli articoli determinativi in italiano. Ricordatevi che in italiano è tutto "rosa" o "azzurro", il neutro non esiste!

I verbi pronominali!

Immagine
I verbi pronominali, sono verbi cui viene aggiunto un pronome che serve per rafforzarne o anche cambiarne il senso! Ad esempio sono verbi pronominali i verbi riflessivi che aggiungono alla radice del verbo il pronome si (all’infinito): vest-ir-si, prepar-ar-si….

Verbi con -ci: andarci, arrivarci (Ci sei arrivato o no?= hai capito) cascarci, correrci (Ci corre una bella differenza), entrarci (Non c’entra proprio niente col mio discorso!), esserci, metterci (Quanto ci metti?), perderci, rimetterci, ripensarci, scapparci (ci scappa il morto), sentirci, starci, vederci, volerci e PROVARCI (Se ci provi ti ammazzo!);

Verbi con -ne: andarne (Ne va della vita), farne (Farne di tutti i colori);

Verbi con -la: contarla, farla (Non so come faccia, ma la fa sempre a tutti!), farla franca, finirla, piantarla, spuntarla;

I verbi pronominali possono contenere anche più pronomi alla volta: Verbi con -sela: cavarsela, cercarsela, contarsela, darsela (Darsela a gambe), farsela (Ugo se la fa con la signorina …

Italiano modi di dire!

Immagine
SCARPA
È una calzatura di vario tipo, di cuoio o di altro materiale, che protegge il piede fino alla caviglia o, in certe fogge, anche più su.
La scarpa nei modi di dire  Non essere degno di lustrare le scarpe a qualcuno=essergli di gran lunga inferiore Fare le scarpe a qualcuno=mostrarglisi amico e poi danneggiarlo senza che egli se ne avveda per tempo Non avere scarpe ai piedi=essere molto povero Avere il giudizio, il cervello sotto la suola delle scarpe= non averne affatto Morire con le scarpe ai piedi=morire di morte violenta Rimetterci anche le suole delle scarpe=uscire da un’impresa economicamente rovinato Tenere i piedi in due scarpe= Fare il doppio gioco Non levarsi le scarpe da uno, due, tre giorni=non essere potuto andare a dormire Essere una scarpa=dimostrarsi poco abile o incapace in una qualsiasi attività (alle carte sei proprio una s.!) Essere una scarpa vecchia (o una scarpaccia)= essere una persona incapace e inutile, o anche invecchiata e imbruttita, oppure di mentalità sorpassa…

DITELO CON UN INSULTO/ ASSATANATO

Immagine
ASSATANATO
Si dice di persona invasata, indemoniata, posseduta da folle libidine. Il termine vale propriamente come posseduto da Satana; infatti nel Medioevo si spiegavano così certi atteggiamenti lussuriosi e libidinosi che il pensiero comune rifiutava di attribuire al libero arbitrio. Possessed by the devil

Birramisù!

Immagine
IL TIRAMISÚ ALLA BIRRA
Il tiramisù è il dolce per eccellenza della conditoria italiana. La ricetta originale è veramente semplicissima e comprende uova, zucchero, mascarpone, savoiardi, caffè, cacao in polvere e un goccio di marsala. 


Ma il bello di questo dolce è la sua versatilità, sono infatti tantissime le variazioni possibili alla gustosa ricetta base.
Che ne direste di provare questa variante birrosa del Tiramisù?

Per gli amanti della birra e magari anche dell'Oktoberfest ecco il Birramisù, una gustosa e delicata variante del famosissimo dolce al cucchiaio: il tiramisù!





La ricetta potete trovarla QUI
E per i più golosi tra di voi ecco un libro veramente ben fatto che parla di questo dolce italiano molto amato e versatile, provatene qualche ricetta e poi fatemi sapere!