LE PREPOSIZIONI DI LUOGO NELLA LINGUA ITALIANA


Qualche regoletta


Le preposizioni sono delle parti del discorso invariabili, esse mettono in relazione parti diverse della frase (metti la borsa sotto il tavolo; la macchina sta dietro allangolo ecc.).
Le preposizioni si suddividono comunemente in preposizioni proprie (di, a, da, in, con, su, per, tra, fra), preposizioni improprie (davanti, vicino, dopo, mediante) e locuzioni preposizionali (quali in fondo a, per via di, a causa di).
Le preposizioni, come le congiunzioni, gli avverbi e le interiezioni, sono parti del discorso invariabili.
La preposizione deve il suo nome al fatto che viene preposta a un elemento lessicale.
Le preposizioni di luogo danno informazioni sullo spazio e  sul punto in cui avviene l’azione.

Per indicare il luogo da cui si proviene. DA DOVE VIENI:

·         DA->Partenza, origine. Luogo da cui si parte o viene.
Vengo da Vicenza.
·         DI-> Insieme al verbo essere per indicare la città da cui si proviene
Sono di Venezia.


Per indicare il luogo dove si è o si sta andando. DOVE SEI/VAI:
·         A-> se il luogo è una cittá o una piccola isola.
Sono a San Giovanni.
Sono all’isola del Giglio
·         IN-> se il luogo giografico è una nazione, regione, continente o isola grande
Sono in Italia, in Veneto, in Europa, in Sardegna.


Per indicare che ci si sta recando o si è da una persona. DA CHI VAI/SEI:
·         DA-> Vado da Luisa e la accompagno dall’avvocato.
Domani vengo da te, aspettami.


Per indicare il luogo dove ci si una persona o un oggetto è o sta andando si possono usare anche le seguenti preposizioni:
·         TRA/FRA (in mezzo)-> Luca è seduto tra Marco e Mirco
·         PER-> Sono seduto per terra. Lucia è per strada

Per indicare dove si va, prima di parole come: qui, qua, là, lì
·         DI-> Vengo di là quando o tempo
Muoviti di lì, siamo in ritardo


Dopo il verbo partire, per indicare il luogo in cui si sta andando:
·         PER-> Parto per Genova

Per indicare il luogo attraverso cui si passa:
·         PER-> Sono passata per la tua via ieri mattina presto.
·         DA-> Sono passata dalla tua via ieri mattina presto.

Per precisare lo spazio mancante per raggiungere un determinato luogo:
·         TRA/FRA-> Il prossimo benzinaio è tra 5 chilometri
·         A-> Asolo è a 15 chilometri da qui.

Per indicare che si va o si è in un luogo il cui nome finisce in ia (farmacia, birreria, trattoria, salumeria, gelateria ecc.):
·         IN-> Vado in farmacia, ma prima faccio un salto in birreria.

ALTRE PREPOSIZIONI CHE INDICANO IL LUOGO
·         SU (con contatto)-> Non sederti sulla scrivania.
·         SOPRA (senza contatto)-> Il lampadario e sopra il tavolo.
·         ACCANTO (a fianco di)-> Accanto alla porta della sala troverai il bagno
·         IN (dentro, nel mezzo)-> Sono in piazza, vicino alla fontana. Vado in camera, sono stanca.
·         ATTRAVERSO -> Devi passare attraverso i giardinetti per arrivare al cinema in tempo!
·         INTORNO-> Fatti prendere! Smettila di girare intorno al tavolo.
·         AL CENTRO- ALL’ANGOLO-> I pugili sono ora al centro del ring. Vediamo chi finirà all’angolo!
·         LUNGO-> Lungo la strada incontrerai diversi bar…non ti fermare.
·         PRIMA-DOPO-> La mia casa si trova prima della pizzeria ma dopo il bar.
·         IN ALTO-AL CENTRO-IN BASSO-> In alto abita il signor Ficocca, al centro abita la Signora Pivetti, in basso il signor Ballottella.
·         DIETRO L’ANGOLO-> La tabaccheria più vicina è proprio dietro l’angolo.
·         DIETRO-DAVANTI-> Smettila di guardarti sempre dietro. Ho parcheggiato la macchina davanti al garage.
·         IN CIMA-> In cima ai miei pensieri ci sei solo tu!
·         A SINISTRA DI-A DESTRA DI-> Vai dove ti pare, a sinistra o a destra, tanto prima o poi arrivi!



Commenti

Post popolari in questo blog

I CONNETTIVI TESTUALI NELLA LINGUA ITALIANA

Esclamazioni e Interiezioni

Le supertizioni degli italiani!