Passa ai contenuti principali

Nuvole Bianche- Ludovico Einaudi

NUVOLE BIANCHE
LUDOVICO EINAUDI
"It is only when we become aware or are reminded that our time is limited that we can channel our energy into truly living" - Ludovico Einaudi


Spesso si parla di dialetti e molti studenti di italiano mi chiedono se i dialetti della nostra stupenda lingua siano veramente così difficili da capire.


Oggi vi presento una dolcissima canzone salentina al piano sentirete un incredibile Ludovico Einaudi
autore di musica e testo, la voce è di Alessia Tondo.

Per chi non lo sapesse il Salento, noto anche come penisola salentina è una subregione della Puglia meridionale, tra il mar Ionio a Ovest e il mar Adriaco a Est; costituisce il tacco dello stivale italiano.

 Il dialetto salentino è molto diverso da quelli della Puglia centro-settentrionale: a differenza di questi ultimi, appartenenti alla tipologia dei dialetti italiani meridionali, esso è classificato come meridionale estremo e costituisce una variante della lingua siciliana, molto simile in particolare al siciliano orientale.



Ecco il testo in dialetto salentino:
Sine lassala turmire iddhra moi nu ppo sentire none tie nu nni parlare ca nu ssente cchiui 'stu core ientu puru tie nu ddire iddhra moi nu ppo sentire torme torme e nu bbole nu nni piace cchiui 'stu core quattru ienti e ieu su sula note mie senza furtuna lassala turmire ancora lassala cu mmore mprima st'anima senza l'amore none tie nu nni lu tare passa tiempu e nu parlare passa tiempu e nu nni tire tantu tie sai quiddru ca ulìa cu succede a nui cu te sentu ‘ntorna qquai sulu se uei nina se nci stai cu ttuerni cu mie e tie ci uei lu core miu stae qquai basta cu cchiuti l'ecchi e poi iti lu ttruei cantu e pensu te paru a tie suspiri e lacrime ieu ca amore nu ttegnu cchiui eri tie lu miu bene ientu lassame 'mpaccire iddhra moi nu me ppo amare lassame suffrire sula lassame cu scerru 'mprima st'anima te mie nde ole none tie lassala fare passa tiempu e nu parlare passa tiempu e nu ni tire lassa cu pija ce bole sula sula aggiu restare lassa cu ddenta lu sule ieu allu scuru a rimanire 'ola tie nu te fermare iddhra mo nu mi ppo amare passa tiempu e nu parlare passa tiempu e nu nni tire tantu tie sai quiddhru ca ulìa cu succede a nnui cu tte tegnu 'ntorna a qquai sulu se uei nina se nci stai cu ttuerni cu mie e tie ci uei cu tuerni rretu sai basta cu cchiuti l'ecchi e poi iti me ttruei cantu e pensu te paru a ttie suspiri e lacrime ieu ca amore nu ttegnu cchiui eri tie lu miu bene cantu e pensu te paru a ttie suspiri e lacrime


Ed ora il testo in lingua italiana
Va bene lasciala dormire lei adesso non può sentire no tu non le parlare perché non sente più questo cuore vento pure tu non dire lei ora non può sentire dorme dorme e non vuole non le piace più questo cuore Quattro venti ed io sono sola mie note senza fortuna lasciala dormire ancora lasciala morire prima quest'anima senza l'amore no tu non glielo dare passa tempo e non parlare passa tempo e non le dire niente Tanto tu lo sai quello che vorrei che succedesse a noi sentirti ancora qua solo se vuoi nina se ci stai a tornare con me E tu se vuoi il mio cuore sta qui basta che chiudi gli occhi e poi vedrai che lo troverai canto e penso insieme a te sospiri e lacrime io che non ho più amore eri tu il mio bene Vento lasciami impazzire lei ora non mi può amare lasciami soffrire sola lasciami dimenticare il prima possibile quest’anima vuole me no tu lasciala fare passa tempo e non parlare passa tempo e non le dire niente lasciala prendere quello che vuole sola sola devo restare lascia che diventi il sole io al buio devo rimanere ora tu non ti fermare lei ora non mi può amare passa tempo e non parlare passa tempo e non le dire niente Tanto tu sai quello che vorrei che succedesse a noi averti ancora qua solo se vuoi nina se ci stai a tornare con me e tu se vuoi tornare indietro, sai basta che chiudi gli occhi e poi vedrai che mi troverai Canto e penso insieme a te sospiri e lacrime io che non ho più l'amore eri tu il mio bene Canto e penso insieme a te sospiri e lacrime

Ed ora la traduzione in inglese
It's ok, let her sleep, she can't understand as now, No, don't talk to her, Because she doesn't feel this hear anymore, Wind, you too, don't speak, she can't understand as now, she sleeps, sleeps, and she doesn't want, she doesn't like this heart anymore.

Twenty past four and I'm alone, my notes, without fortune, let her sleep it off, let her die earlier, It's ok, let her sleep, she can't understand as now, No, don't talk to her, Because she doesn't feel this hear anymore, Wind, you too, don't speak, she can't understand as now, she sleeps, sleeps, and she doesn't want, she doesn't like this heart anymore, Twenty past four and I'm alone, my notes without fortune, let her sleep it off, let her die earlier, this soul without the love, no, you can't help her, time passes and (you) don't speak, time passes and (you) don't tell her anything. you know, what I would want, to happen between us, feeling you here again, only if you want, Not if you're not here anymore, to come back with me. And you, if you want my to be there, all you have to do is close your eyes and then, you will see that you will find it. I sing and I think with you, whispers and tears, I don't have love anymore, you were my good, Wind let me lose my mind, she can't love me anymore, let me suffer alone, let me forget as soon as possible, this soul goes wherever she wants, no,let her, time passes and (you) don't speak, time passes and (you) don't tell her anything, let her take what she wants, alone, alone, I have to be, let her be the sun, in the dark I have to stay, now, don't stop, she can't love me, now, time passes and (you) don't speak, time passes and (you) don't tell her anything you know, what I would want, to happen between us, what I still feel here, only if you want, Not if you're not here anymore, to come back with me. And if you want to go back, you know, all you have to do is close your eyes and then, you will see that you will find me, I sing and I think with you, whispers and tears, I don't have love anymore, you were my good, I sing and I think with you, whispers and tears.


Commenti

Post popolari in questo blog

I CONNETTIVI TESTUALI NELLA LINGUA ITALIANA

I connettivi in linguistica sono quelle espressioni che servono per unire , legare, le parte logiche di un discorso, di una frase. Sono cioè delle forme invariabili (congiunzioni, locuzioni, ecc.), che funzionano da ponte per unire in modo logico i diversi contenuti di un testo.
Sono uscita prima questa mattina, eppure, non ho fatto in tempo! Connettivo
La funzione di connettivo può essere svolta da parole di diversa natura grammaticale ossia:
Preposizioni:Ho pensato di invitarti a pranzo domani.
Congiunzionicome ma, però, ciononostante, perciò, finché, che, dunque, perché, se, malgrado che, affinché, ecc. :Non ho studiato perché stavo molto male.
Avverbi e le locuzioni avverbiali come così, allora, successivamente, cioè, inoltre ecc.: Penso quindi sono.
Verbi : Abbiamo cantato, ballato, mangiato e chiacchierato insieme, riassumendo ci siamo divertiti molto!
Alcune espressioni come da un certo punto di vista, in pratica, d’altra parte, in altri termini, per dirla in breve, come si è detto poc…

Esclamazioni e Interiezioni

GRAMMATICHIAMO
LE ESCLAMAZIONI O INTERIEZIONI

Sono suoni, parole, o gruppi di parole che esprimono sentimenti e sensazioni improvvisi (meraviglia, allegria, dolore, rabbia, sorpresa ecc.). Si tratta di una componente invariabile il cui valore si comprende dal tono della voce e la mimica di chi parla.
L’interiezione è seguita dal punto esclamativo, che può però essere collocato anche alla fine della frase.

Se l'interiezione o esclamazione è composta da una sola vocale oppure da una consonante, la lettera h va posta dopo la vocale o la consonante (ad esempio, uh!). Se invece è formata da due vocali, la lettera h va collocata in mezzo (ad esempio, ohi!).
Alcune interiezioni come ad esempio ahimè, ohibò, ohimè richiedono l'accento grave (cioè quello che scende dall'alto verso il basso).
In alcuni casi si trovano anche nomi, aggettivi, verbi e avverbi che assumono la funzione di interiezione o esclamazione: nomi: ad esempio, coraggio! animo! accidenti! silenzio! diavolo! guai! peccat…

Le supertizioni degli italiani!

La superstizione è una credenza di natura irrazionale che può influire sul pensiero e sulla condotta di vita delle persone che la fanno propria, in particolare la credenza che gli eventi futuri siano influenzati da particolari comportamenti senza che vi sia una relazione causale. La scaramanzia è una forma di superstizione secondo la quale alcune frasi o gesti attirerebbero o allontanerebbero la fortuna o la sfortuna.
Un  esempio è l'idea che dicendo qualcosa, questa non accadrà, o potrebbe accadere il contrario di ciò che si è detto.
Per questo motivo ad esempio, in Italia, si augura solitamente il contrario di ciò che si desidera che avvenga. Per esempio, a un cacciatore non si dirà "Buona caccia", ma "In bocca al lupo" parola entrata anche nel linguaggio comune e utilizzato per augurare "buona fortuna" .
Nonostante la cultura moderna condanni a parole la superstizione, molte credenze di questo genere sono estremamente diffuse anche nella società occ…

I nomi composti

Nomi composti sono quei nomi formati dall’unione di due parole.
Il significato del nome composto non è deducibile dai significati delle singole parole che lo compongono.
Ci sono diversi tipi di nome composto: A)    NOME PIÙ NOME (pescecane) B)     AVVERBIO PIÙ NOME (altopiano) C)    NOME PIÙ COMPLEMENTO (capobanda) D)    NOME PIÙ AGGETTIVO (camposanto) E)     AGGETTIVO PIÙ NOME (altopiano) F)     VERBI PIÙ NOME (tostapane) G)    VERBO PIÙ VERBO (saliscendi) H)    AGGETTIVO PIÙ AGGETTIVO (agrodolce) I)       AVVERBIO PIÙ AVVERBIO (pianoforte) L)    AGGETTIVO PIÙ VERBO (belvedere) M)  VERBO PIÙ AVVERBIO (posapiano) N)  AVVERBIO PIÙ VERBO (benestare) O) PREPOSIZIONE PIÙ NOME (soprannome)

Solitamente il plurale dei nomi composti si forma in maniera semplice, cioè come se si trattasse di una parola semplice, ma ci sono molte eccezioni purtroppo che creano non pochi “grattacapi”!
a)I nomi che sono composti da due sostantivi normalmente formano il plurale nel secondo elemento della parola:  cavolfior…